Villaggi turistici a Porto Torres, Stintino, Isola dell'Asinara e dintorni

Spiagge migliori Il Golfo dell’Asinara racchiude fantastiche spiagge, molte delle qualli situate nel sull’Isola dell’Asinara. Non potrete tornere a casa se prima non avrete le spiagge del nostro elenco...
  • Spiaggia di Platamona: Semplicissima da raggiungere dal centro abitato di Porto Torres, offre fondali sabbiosi ed una grande pineta in cui ripararsi nelle ore più calde.
  • Cala d’Arena: Per molti è la spiaggia più bella tra quelle situate sull’Isola dell’Asinara. Il paesaggio è caratterizzata da una torre aragonese del 1600.
  • Cala Sant’Andrea: Sempre sull’Isola dell’Asinara, precisamente all’interno dell’area del Parco, questa meravigliosa caletta può essere visitata solo accompagnati dalle guide del parco.
  • Spiaggia delle Acque Dolci: Situata sul lungomare di Porto Torres, questa spiaggi libera offre servizi ottimi per qualunque tipo di turista, con docce e parcheggio gratuiti.
  • Spiaggia di Balai: Si tratta di una spiaggia libera fra le più frequentate di Porto Torres, particolarmente affollata soprattutto nei periodi di alta Stagione. Offre bar, parcheggi e docce gratuite.
  • La Pelosa: Questa spiaggia di rara bellezza è per molti la più bella di tutta la Sardegna. Si trova non troppo distante da Stintino ed il panorama di fronte la spiaggia è contraddistinto dall’isoletta con la torre della Pelosa da cui viene il nome della zona.
Cosa vedere Il Golfo dell’Asinara è certamente noto per le bellezze naturali delle sue spiagge e dell’omonimo parca, ma in realtà nasconde alcune fantastiche perle di natura storica ed archeologica.
Ecco cosa fare e vedere assolutamente nel Golfo dell’Asinara.
  • Visita di Porto Torres: Naturalmente merita una visita l’Area di Porto Torres in ci potrete ammirare alcune architetture storiche di immenso fascino come La Torre Aragonese, la Basilica di San Gavino ed il Santuario di San Gavino a Mare.
  • Siti Archeologici fra Stintino e Porto Torres Tra Stintino e Porto Torres vi sono alcuni siti archeologici di grande importanza. Da non perdere la Turris Libisonis, antica colonia romana risalente al I secolo a.C., i cui resti saranno apprezzati dagli amanti della storia, o ancora il complesso prenuragico di Monte d’Accoddi.
  • Trekking nel Parco dell'Asinara Ovviamente il Parco dell’Asinara Rappresenta la principale attrattiva del territorio. Potrete cimentarvi in escursioni a cavallo o in fuoristrada, ma noi vi consigliamo di praticare trekking in uno dei sette percorsi disponibili.
  • Giacimento archeologico subacqueo di Cala Reale Un’altra possibilità di grande fascino è rappresentata dall’immersione al Giacimento archeologico subacqueo di cala Reale, sempre nel territorio dell’Asinara. Potrete ammirare suppellettili, brocche e anfore rimaste sul fondo del mare a seguito di un naufragio di una antica nave romana tardo imperiale.
Come arrivare Arrivare nel Golfo dell’Asinara è molto semplice. Qui si trova infatti Porto Torres, uno dei più importanti porti turistici di tutta la Sardegna, servito da tutte le principali compagnie navali di crociere e traghetti (Tirrenia, Grandi Navi Veloci, Grimaldi, MCM, ecc.). Pertanto il nostro suggerimento è quello di arrivare via mare. In alternativa, l’Aeroporto più vicino è quello di Alghero, da qui potrete raggiungere Porto Torres in treno, auto o Bus ARST (circa 40 km).