Villaggi turistici nel Golfo di Oristano

Spiagge migliori Il Golfo di Oristano, è ricchissima di attrazioni naturalistiche e spiagge favolose, a dispetto della minore fama di cui gode rispetto a località più affermate come la Gallura e la Costa Smeralda o ancora le zone di Cala Gonone o la Costa Rei.
Ecco le spiagge più belle da non perdere nell’oristanense.
  • Isola di Mal di Ventre: questa graziosa isoletta si trova di fronte alla Penisola del Sinis. Su di essa si trovano alcune piccole calette che valgono assolutamente una visita. La si può raggiungere in battello dalla spiaggia di Putzu Idu.
  • San Giovanni di Sinis: La Penisola del Sinis è tra i luoghi più affascinanti di tutta la Sardegna. La spiaggia San Giovanni di Sinis, che si estende per circa 4 km sul lato occidentale della Penisola. Vicinissimo alla spiaggia si estende il complesso archeologico di Tharros.
  • Is Arutas: E’ una delle più famose della zona. L’arenile è caratterizzato da minuscoli granelli di quarzo che conferiscono una particolare lucentezza alla spiaggia.
  • Funtana Meiga: Anche l’arenile della spiaggia di Funtana Meiga è noto per la sua particolare composizione. Formato da gusci e frammenti di conchiglie, offre un colpo d'occhio particolare e suggestivo mischiandosi ai colori azzurri del mare.
  • Mari Ermi: Dune di sabbia fine racchiudono una spiaggia di sassolini che si incontra con un mare color blu. A pochi passi si trova anche un grazioso stagno popolato da diverse specie di volatili.
Cosa vedere Il Golfo di Oristano, è una zona ricca di fascino capace di offrire grandi emozioni a qualunque genere di visitatore grazie alle attrazioni sparse nel territorio.
Ecco quali sono le cose da vedere e da fare nell’Oristanese.
  • Insediamento archeologico di Tharros: Posto nella parte meridionale della penisola di Sinis, l’insediamento di Tharros è una delle aree archeologiche più interessanti della Sardegna. Consigliamo di certo una; con lo stesso biglietto potrete visitare anche il museo di Cabras.
  • Lago Omodeo: Si tratta di uno di laghi artificiali più importanti d’Europa, bellissimo per il caratteristico territorio selvaggio. Offre ricchezze naturali di pregio, con altopiani basaltici, aspre montagne, una flora e una fauna affascinanti, oltre a diversi nuraghi distribuiti nella zona.
  • Terme romane di Fordongianus: Ancora un un importante sito archeologico, questa volta sono le Terme romane di Fordongianos. Si tratta di un complesso formato due stabilimenti, di cui uno artificiale.
  • Parco Archeologico di Santa Cristina: Vi consigliamo anche la visita del grande Parco Archeologico di Santa Cristina, con le sue aree di interesse come il Santuario Nuragico ed il tempio a pozzo di Santa Cristina.
Come arrivare Per chi arriva in Aereo, l’aeroporto più vicino è quello di Alghero-Fertilia (107 km, circa 1 ora e 40 minuti). Dall’aeroporto si può raggiungere Oristano tramite bus o in treno. Oristano è inoltre collegata via treno con tutte le principali città della Sardegna (Cagliari, Sassari, Olbia, ecc.) Per chi arriva via mare, i porti più vicini sono Porto Torres e Cagliari.